STORIA DI PINOCCHIO – Mercoledì 20 Febbraio 2019, ore 09.30

Regia e drammaturgia: Silvano Antonelli e Monica Mattioli
coreografie: Francesco Praino
disegno luci: Cinzia Airoldi
Meccanismi scenici: Sasha Cavalli
con: Monica Mattioli
allestimento presso la “Casa del Teatro Ragazzi e Giovani” di Torino

C’è una donna accanto ad un letto. Suo figlio come tutte le sere prima di addormentarsi vuole farsi raccontare le avventure di Pinocchio.
Ma la mamma non vuole perché sa che poi il cuore batte forte e tra balena, orecchie da somari e mangiafuoco si fanno brutti sogni. Ma il cuore della mamma batte come quello di Pinocchio e senza volerlo una sera si ritrova risucchiata nelle fantastiche avventure del burattino.
Le immagini diventano poesia il cui ritmo è sostenuto da temi musicali divertenti, originali e accompagnato da luci che trasformano la realtà in scenari evocativi.
Il letto si trasforma nel teatrino di Mangiafuoco, nel carretto per andare nel paese dei balocchi,
nella balena in cui si trova Geppetto.
Tutti gli oggetti della camera prendono vita e corpo e nella magica affabulazione, con poetica
follia, la mamma interpreta Pinocchio e i personaggi delle sue avventure, svelando segreti e
sogni del burattino (forse rimasti nella penna di Collodi)… fra i quali un’inconfessabile passione per la danza hip hop.

Il teatro proposto da Monica Mattioli è carico di immagini evocative, di poesia, ironia e comicità ed è contaminato dalla danza: in ciò la parola, il movimento, la gestualità e la musica rappresentano gli elementi che ne caratterizzano il prodotto e il metodo di lavoro. Nello spettacolo “storia di Pinocchio” la danza Hip Hop caratterizza i movimenti dell’attrice quando interpreta il burattino.

Al centro delle scenografie vi è un letto che si trasforma di volta in volta a seconda delle scene creando ambientazioni magiche e divertenti. Il letto si muove, gira su se stesso attraverso un complesso meccanismo di ingranaggi che vengono mossi dalla spinta dei personaggi. Il letto si illumina diversamente nelle fantasiose scene in cui diventa il teatrino di Mangiafuoco, il carretto dei somari, la giostra del paese dei balocchi e la pancia della balena.

Fonti utilizzate: Le avventure di Pinocchio – C. Collodi; La filastrocca di Pinocchio – G. Rodari;
Il mio Pinocchio – G. Quarenghi – N. Costa

Tecnica: teatro d’attore, gestuale e di figura
Età: 3/8 anni
Durata: 50 min