Altre Note di Notte 2020

Sabato 4 luglio
VIVERE L’EUROPA – VIVERE LA MUSICA – reading musicale

Roberta Biagiarelli e Paolo Bergamaschi – voci
Simone Guiducci – chitarre e cori
Oscar Del Barba – fisarmonica e tastiere
Massimo Saviola – basso acustico
Massimiliano Savioli – batteria

una produzione Babelia & C. – progetti culturali
Un viaggio attraverso musiche e parole per l’Europa e la possibilità di ridefinirla e viverla con sensibilità e maggiore empatia come individui e comunità. Una composizione di testi a cura di Roberta Biagiarelli – artista multidisciplinare – e le canzoni di Paolo Bergamaschi, chansonnier italiano che ha vissuto e lavorato a lungo a Bruxelles, facendo la spola con il suo luogo d’origine sulle rive del Po. Un dialogo tra radici e cosmopolitismo, tra la bellezza dell’essere unici e la consapevolezza di fare parte di un tutto. Ad accompagnarli quattro musicisti di grande esperienza e versatilità che compongono la Band di Paolo Bergamaschi: Simone Guiducci, Oscar Del Barba, Massimo Saviola e Massimiliano Savioli. Un racconto musicale che è un viaggio a tappe, lieve e profondo che ci parla di piazze, di città, di periferie, dei suoi abitanti, dei sentimenti, di geografie e varia umanità. Immagini e situazioni che si susseguono legate tra di loro dallo sguardo di viaggiatori che continuano a sorprendersi. Un manuale per rifondare una nuova Europa fatta di genti, solidarietà e pace. Una serata che è anche un omaggio per la Festa della Musica (21.06.2020) che per ragioni di post-pandemia ormai note a tutti e a tutte non si è potuta svolgere nel giorno assegnato.

Martedì 7 luglio
“All directions”
MARIO MARZI – sassofoni
SIMONE ZANCHINI – fisarmonica

La versatilità e il virtuosismo duttile di Mario Marzi, raffinato solista nella perfetta identità con le voci dei suoi sassofoni. La carica emozionale di Simone Zanchini, fisarmonicista tra i più interessanti e innovativi del panorama internazionale, la cui ricerca fra i molteplici luoghi della musica sfocia in un personalissimo approccio alla materia improvvisata. Un concentrato di attualità e memoria, di eccellente capacità di comunicare e dare attraverso la forma artistica; un quadro di intrigante bellezza, dove è l’opera del duo che emerge e che governa, che districa e risolve con una naturalezza i codici personali, emotivi e cognitivi imposti da ogni autore e ne fa proprie le leggi. Questo è “Tutte le direzioni..” un progetto che nasce dal desiderio di far conoscere la musica di artisti diversi che partendo da fenomeni musicali di derivazione prevalentemente popolare, sono giunti alla definizione di un linguaggio universale, filtrando e sintetizzando le proprie esperienze in una scrittura più ricercata ed inconfondibilmente personale.

Martedì 14 luglio
Trio Eskimo
Bertoni Trebbi – poesie e voce
Valentini – sax
Luca Perciballi – chitarra

A metà inoltrata degli anni Ottanta, Alberto Bertoni ed Enrico Trebbi decisero di irrobustire le loro letture di poesia e pensarono per questo a un lavoro di interazione con la musica. Non si sentivano però antesignani di quello che sarebbe stato il fenomeno rap (i loro testi molto “poetici” non lo consentivano) né volevano apparire dei cantautori in minore. Il primo incontro col saxofonista e compositore Ivan Valentini fu casuale, ma anche in sé perfetto: le note di Valentini non erano commenti ai testi, ma veri e propri contrappunti che, seguendo armonie proprie, potenziavano le letture e ne venivano a propria volta fecondate. La collaborazione è continuata nei decenni fino alla nascita del Trio Eskimo. Con l’aggiunta del chitarrista e compositore Luca Perciballi, il Trio ha prodotto in questo 2020 un nuovo CD, Fumàna, sul piano poetico e linguistico giocato tutto sull’introduzione del dialetto modenese; una congiunzione nuova fra parola e suono, nel compimento ideale di un’intenzione artistica e di un progetto lunghi ormai più di trent’anni.

Martedì 21 luglio
“BiFolk live subito dopo”
BiFolk
Gio Stefani – chitarra
Lucio Stefani – violino

Una chitarra e un violino – da qui, nel 2006, nascono i BiFolk. Partendo dalle sonorità popolari celtiche, negli anni il repertorio si è sviluppato verso strade originali senza confini di spazio e tempo. Lo spettacolo diventa un luogo d’incontro di diverse etnie, culture e generazioni, che non può essere facilmente descritto, ma che va vissuto per poter essere apprezzato. Citazioni musicali, arrangiamenti originali, medley e rivisitazioni di brani che assumono una veste nuova, peculiare e distintiva nel suo genere. Trovano grande spazio anche l’improvvisazione, le variazioni su tema e la sensazione di libertà che, grazie alla grande complicità dei fratelli Stefani, conducono ogni performance su un sentiero unico, riconoscibile dall’impronta e dal suono, ma differente rispetto ad ogni altro live.

Martedì 28 luglio  
Crisco 3
Piero Bittolo Bon – sax alto, clarinetto, clarinetto basso
Francesco Bigoni – sax tenore, clarinetto
Beppe Scardino – sax baritono, clarinetto basso

Una collaborazione di lunga data quella tra Francesco Bigoni, Beppe Scardino e Piero Bittolo Bon, che ha da poco celebrato il suo decimo anniversario con l’uscita del secondo album “Cosa c’è lì non c’è” edito da Aut Records. Incontro tra tre fra i più stimati sassofonisti e bandleader della scena italiana ed europea, il trio collaborativo Crisco 3 è stato definito “un cuneo rovente sparato nel cuore del linguaggio dell’avant-jazz di casa nostra” (Enrico Bettinello).

Martedì 4 agosto ///// RINVIATO PER MALTEMPO AL 18 AGOSTO /////
Trio Galactus
Alessio Alberghini – sax baritono, alto e flauto
Simone Pederzoli – trombone
Giorgio Casadei – chitarra elettrica, chit. basso doppio manico

Galactus, gigantesco personaggio dell’universo a fumetti della Marvel, vaga nel cosmo alla ricerca di pianeti da divorare. Il Trio Galactus viaggia nel mondo dei suoni, cerca quelli che più gli piacciono. Inghiotte i suono, li assembla conferendo una identità coerente con la propria visione del far musica. Quella del Trio galactus è una musica inedita, a volte turbolenta, a volte riflessiva sempre alla ricerca di un equilibrio tra attività compositiva e prassi dell’improvvisazione, tra spirito di ricerca e piacere dell’ascolto. Un laboratorio di alchimie timbriche per le sonorità sprigionate dal trombone, dai sassofoni, dal flauto e della chitarra elettrica. Dopo avere esplorato vari pianeti musicali tra jazz e rock, il progetto approda a un repertorio di brani originali principalmente ispirati alle figure di supereroi a fumetti come Iron Man, Capitan America, la Vedova Nera, Spider-Woman, gli X-Men. Traendo spunto dalle loro avventure ma ancor più dalla loro complessità psicologica e dalle loro contraddizioni di esseri umani e supereroi.

Martedì 11 agosto
ViVi Duo
Saverio Tasca – vibrafono
Giulio Padoin – violoncello

L’anima jazz e l’impianto classico, vibrafono e violoncello, Saverio Tasca e Giulio Padoin. Un duo che intreccia l’esperienza di uno dei maggiori vibrafonisti europei con l’energia e il desiderio di scoperta di un giovane di talento. E, complice un’esposizione che nel 2018 metteva a confronto l’arte contemporanea con le architetture del castello di Bassano del Grappa, in una sera d’estate votata alla musica il progetto ha preso forma. L’obiettivo, oggi, è andare alla scoperta dei linguaggi maturati tra XVII e XVIII secolo, innervandoli di modernità. Brani tutti da scoprire, la cui scrittura regala margini per nuove creazioni, evocando atmosfere del passato da vestire di contemporaneità. Un progetto, quello firmato da Tasca e Padoin, nel quale il ritmo percussivo si fonde con i suoni dell’arco, invitando il pubblico a percorrere insieme ai musicisti sentieri originali. Un tratto, questo, consolidato nella poetica di Tasca, da sempre incuriosito dalle suggestioni in arrivo dalla musica antica, dai linguaggi etnici e dalle produzioni popolari. Tre fonti oggi condivise con Padoin in un percorso che ha i propri punti di forza nel gusto per la ricerca e nella capacità di mettere in dialogo esperienze diverse così da generare nuova ricchezza. – Lorenzo Parolin –

INGRESSO GRATUITO CON PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Prenotazioni via mail: info@archeosistemi.it
Presentarsi all’ingresso provvisti della conferma di prenotazione.
Gli spettacoli si svolgeranno nel pieno rispetto della normativa e delle indicazioni regionali e nazionali per il contrasto alla diffusione del coronavirus. Accesso con obbligo di mascherina.
Ingresso attraverso il Parco del Castello – accesso dal ponte levatoio.
Parcheggio Castello di Spezzano   https://goo.gl/maps/xtJsAfy68gsefYiw7
In caso di meteo avverso è prevista una data di recupero degli spettacoli.

Evento su Facebook QUI  
Informazioni
Servizio Cultura, Comune Fiorano Modenese
tel. + 39 0536/833412, 833438, + 39 335/1878970
cultura@fiorano.it  –   www.fioranoturismo.it
https://www.facebook.com/castellodispezzano

___________________________________________________________________________

ALTRE NOTE DI NOTTE 2019 Dal 16 Luglio al 13 Agosto Ogni Martedì, inizio ore 21 circa Ingresso Libero In caso di pioggia i concerti si svolgeranno all’interno del Castello in Sala delle Vedute Servizio Bar a cura del Caffè del Teatro aperto durante gli eventi (Il Caffè del Teatro accetta prenotazioni per aperitivi Tel. 0536.404262). Info: TEATRO ASTORIA Tel. 0536/404371 Cel. +39.329.7049054 E-mail astoria@tirdanza.it – SERVIZIO CULTURA Tel. 0536/833412 – 833265 E-mail cultura@fiorano.it – fb Castello di Spezzano